Jabra Elite 3 recensione

Jabra Elite 3 sono i nuovi auricolari true wireless dal buon rapporto qualità-prezzo. Presentano però delle caratteristiche di fascia superiore come gli ottimi bassi, l’integrazione con gli assistenti vocali e un’app dedicata. Ve ne parlo nella recensione completa

Confezione Jabra Elite 3

Nella compatta scatola di carta troviamo gli auricolari, il loro case, diversi gommini, manualetti e un cavetto USB/USB C.

Materiali e design

il case di ricarica mi è piaciuto perchè molto leggero e compatto con i suoi 33,4 grammi. Il design è minimale ed elegante. Sul lato frontale c’è un LED RGB utile a controllare la carica residua. Mentre sul retro c’è la porta USB type C di ricarica. la chiusura magnetica è molto solida. Troviamo la certificazione IP555 da schizzi d’acqua e polvere.

Mentre gli auricolari sono piccolissimi e leggeri con i 4,6 grammi per ciascuno. Sono di tipo in-ear e Jabra li chiama con design danese per la loro forma. Sono in effetti molto comodi e restano ben saldi, anche se una sistemata per non farli cadere ci vuole. Sul retro di ciascuno troviamo un tasto che può essere personalizzato.

Audio Jabra Elite 3

Il reparto audio è molto convincente. Il volume è molto alto e la qualità è buona. Troviamo dei bassi forti. Ma anche medi e alti sono nitidi e corposi. Gli altoparlanti hanno driver da 6 mm con codec Qualcomm APTX. Questo tipo di forma di auricolare consente una riduzione del rumore esterno ma non troviamo una vera e propria soppressione attiva (ANC). Però la funzione HearThrough consente di sfruttare i microfoni per amplificare i rumori esterni in quelle condizioni in cui non ci si può isolare. L’audio in chiamata è buono e permette di conversare senza problemi. la sincronizzazione tra audio e video è molto precisa.

Funzioni

Utilizzando uno dei pulsanti si può attivare Google Assistant o Amazon Alexa e porre richieste e ricevere risposte. Si possono chiedere notizie, meteo e tutte le altre richieste a cui siamo abituati dai nostri smart speaker. Ci sono però alcune funzioni assenti e Alexa richiede lo smartphone sbloccato, mentre Google Assistant no. Questi sono compatibili solo con device Android. In alternativa il tasto attiva la riproduzione one-touch su Spotify che consente di utilizzare la popolare applicazione con un tocco. Su iPhone abbiamo invece l’interazione con Siri.

App

L’app Jabra Sound+, disponibile su Google Play Store e App Store, che permette di gestire le proprio Elite 3. Si può selezionare il profilo audio che si preferisce. Si può scegliere tra un assistente vocale o Spotify. E’ possibile personalizzare i tasti e attivare la modalità HearThrough. In futuro arriveranno nuove opzioni di equalizzazione. Non manca la guida rapida e il supporto agli aggiornamenti del software

Connettività

Troviamo il Bluetooth 5.2 che è veloce e stabile. Ogni volta che si estraggono gli auricolari dal case si connettono in automatico al dispositivo già abbinato in precedenza. Mentre termina la connessione al reinserimento. Sugli smartphone Android c’è la funzionalità Google Fast Pair che consente l’abbinamento con una semplice schermata a comparsa.

Autonomia

Con una singola carica di entrambi gli auricolari si arriva fino a poco più di quattro ore di utilizzo. Mentre sfruttando il case si arriva fino a 24 ore totali. La ricarica avviene tramite la porta USB type C.

Conclusioni

Jabra Elite 3 sono disponibili sul sito ufficiale e su Amazon a 79,99 Euro, una cifra onesta per questo tipo di prodotto ma sicuramente ci saranno degli sconti. Mi hanno convinto per comodità, autonomia e reparto audio. Ringrazio Jabra per il sample.

Share This Post
Enable Notifications    OK No thanks