Xiaomi Redmi 10 recensione

Xiaomi Redmi 10 è il nuovo base gamma della casa cinese. Rispetto ai precedenti modelli troviamo un bel passo in avanti per quanto riguarda display e fotocamere. Vi spiego tutto nella recensione

Confezione Xiaomi Redmi 10

Si tratta di uno smartphone di fascia bassa ma non per questo si perde la completa dotazione delle confezioni Xiaomi. Infatti troviamo lo smartphone, una cover in silicone trasparente e alcuni manualetti. Infine c’è il cavo USB/USB C e un caricabatterie da parerete da 22,5 Watt

Materiali e design

Il design riprende quello degli altri smartphone di casa Xiaomi: display con foro e retro con bumper per le quattro fotocamere e il flash LED. Le dimensioni sono di 161,95mm x 75,53mm x 8,92mm quindi senza dubbio un device abbastanza grande. Però il peso di 181 grammi compensa ciò. Rimane comunque difficile da utilizzare con una sola mano. infine lo smartphone è realizzato in plastica ma di buon fattura.

Sul lato frontale troviamo il display da 6,5 pollici con il foro centrale per la fotocamera anteriore da 8 Mpx. Sopra di esso troviamo la capsula auricolare che, a differ4enza dei modelli di fascia superiore, è di tipo tradizionale invece che a ultrasuoni. Non manca poi il sensore di luminosità.

Sul lato destro troviamo il bilanciere del volume e un tasto di accensione/blocco che integra anche un lettore di impronte digitale che è molto preciso e veloce. Dalla parte opposta c’è lo slot per due schede nano SIM e una micro SD.

Il frame superiore ospita il jack da 3,5 mm, il sensore a infrarossi per controllare Tv e set-of-box e un microfono. Mentre sotto troviamo un altoparlante, microfono e la porta USB C.

Sul retro trioviamo una quad camera composta da un 50 Mpx f/1.8, una 8 ultra-grandangolare f/2.2 con angolo di visione da 120 gradi e due sensori da 2 Mpx rispettivamente per le macro e l’effetto di campo. Non manca il flash LED.

Scheda tecnica Xiaomi Redmi 10

  • Display: 6,5″ IPS FullHD+ 20:9 con refresh rate da 90 Hz;
  • Processore. MediaTek Gelio G88 octa-core fino a 2 Ghz con GPU Arm Mali-G52;
  • RAM: 4 GB LPDDR4X;
  • Memoria interna: 64 o 128 GB eMMC espadnibile tramite micro SD;
  • Fotocamere posteriori: 50 Mpx Samsung S5KJN1 f/1.8 + 8 ultra-grandangolare f/2.2 120° + 2 MPx f/2.4 macro + 2 MPx f/2.4 profondità di campo;
  • Fotocamera anteriore: 8 MPx f/2.0;
  • Connettività: WIFI dual band,4G+, Dual SIM NFC, GPS, Bluetooth 5.1, USB type C OTG;
  • Sistema operativo: MIUI 12.5 basata su Android 11;
  • Batteria: 5000 mAh con ricarica rapida 18 Watt e inversa 9 W.

Display

Troviamo un display IPS da 6,5 pollici con risoluzione FullHD+ e refresh rate fino a 90 Hz. Un pannello molto luminoso con un sensore che regola sempre al meglio, inclusa la visibilità sotto la luce solare. Troviamo il supporto ali video in HDR. I colori sono ben riprodotti con corretti angoli di visione. Il foro in alto al centro non mi dispiace ed è poco invadente. Il rapporto di forma è 20:9.

Connettività

Si tratta di uno smartphone economico ma non per questo ci sono grosse rinunce dal punto di vista della connettività. Basti pensare alla presenza del 4G+, il dual SIM, WIFI dual band ed NFC. Il Bluetooth 5.1 funziona bene e il GPS ha un fix preciso. La porta USB type C supporta l’OTG ma non l’uscita video. Non manca il sensore a infrarossi e la possibilità della ricarica inversa fino a 9 Watt. Presente il jack da 3,5 mm

Mentre la ricezione è buona in ogni condizione di utilizzo. L’audio in chiamata è buono e ci sentono bene. Grazie al sensore di prossimità tradizionale non abbiamo alcun problema di tocchi involontari.

Software

Troviamo la MIUI 12.5.2 basata su Android 11 con le patch di sicurezza di agosto 2021. Il launhcer è il solito molto personalizzabile, dal drawer opzionale alle animazioni. Ci sono sempre le due modalità della tendina, unica o notifiche e toggle separati. Troviamo la modalità giochi, il blocco app, le animazioni e il benessere digitale. Ho notato l’assenza della possibilità di duplicare le app, secondo spazio, cosi come alcune funzioni riservate a fascia alta. Come spesso succede ho trovato diversi bug. Per esempio arrivano notifiche di messaggi doppie e qualche impuntamento. Mentre il problema delle icone scomparse è stato risolto.

Prestazioni

Troviamo un MediaTek Helio G88 octa-core fino a GHz con 4GB di RAM. Sicuramente un SOC non potentissimo ma riesce a far girare abbastanza fluidamente la maggior parte delle app. Qualche lag capita ma nulla di troppo fastidioso. I 4 GB di RAM sono sufficienti. la vibrazione è nella media. Purtroppo le memorie sono rimaste eMMC. Si può giocare a titoli non troppo impegnativi.

Fotocamere

Le fotocamere posteriori sono composte da un Samsung S5KJN1 50 Mpx con apertura focale f/1.8, una da 8 ultra-grandangolare f/2.2 120° poi una 2 MPx f/2.4 macro e infine 2 MPx f/2.4 profondità di campo. Mentre la frontale è una 8 MPx f/2.0 . L’app fotocamera è la classica della Miui con intelligenza artificiale, modalità pro, notte, ritratto, 50 MPx e panorama. Gli scatti sono rapidi. Le fotografie con molta luce vengono bene sia per fedeltà cromatica che nitidezza. mentre le grandangolari sono sufficienti. Poi con scarsa luce si ha davvero poco dettaglio perché la modalità notturna non è molto efficacie. I selfie vengono bene.

I video arrivavo fino al 1080p a 30 fps. Nulla di eclatante con scarsa stabilizzazione digitale ma messa a fuoco rapida. L’audio catturato è abbatanza buono.

Demo video 1080p 30fps Xiaomi Redmi 10

Audio

A sorpresa per la fascia di prezzo troviamo l’audio stereo. Si sente molto bene con un volume levato. Troviamo il jack da 3,5 mm e la radio FM.

Autonomia

L’autonomia mi ha pienamente convinto. Con un utilizzo medio-intenso sono sempre arrivato in tarda serata. Sicuramente si fanno due giorni con un utilizzo più leggero. Ho raggiunto fino a quattro ore di schermo attivo. Troviamo la ricarica rapida da 18 Watt e quella inversa cablata da 9.

Conclusioni

Xiaomi Redmi 10 è disponibile su Mi.com a 199.90 Euro nel taglio 4/64 e 229,90 per quella 4/128. I passi in avanti rispetto ai Redmi 9 ci sono. display, fotocamera e SOC. Però 199 Euro sono troppi considerato che un Redmi Note 10 costa solo 20 Euro in più. mi sento comunque di consigliarlo se dovesse scendere tra i 180 e i 160. Ringrazio Xiaomi per il sample.

Acquista su Mi.com: link

Share This Post
Enable Notifications    OK No thanks