OnePlus Nord CE 5G recensione

OnePLus Nord CE è il nuovo medio gamma del brand cinese. Si chiama Core Edition e si colloca in mezzo tra il primo Nord e il nuovo Nord 2. Vale la pena?

Confezione OnePlus Nord CE

Nella classica confezione rossa troviamo lo smartphone, una cover in silicone trasparente e un alimentatore da parete Warp Charge da 30 Watt. Ci sono poi il pin per estrarre il carrellino, un cavo USB a type C e diversi foglietti illustratici.

Qui sotto trovate le cover con effetto “sporco”, disponibili in diversi colori, ma sono in vendita solo separatamente.

Materiali e design

La parte frontale non è certamente innovativa con il display a tutto schermo con il foro in alto a sinistra. Però Nord CE recupera con la piacevole cover in policarbonato, nel mio caso di colore blu. Mi è sembrato uno smartphone solido e senza alcun segno di cedimento. Le dimensioni sono di 159,2 mm x 73,5 mm x 7,9 mm quindi un device abbastanza compatto, seppur non tra i più piccoli in commercio. Poi il peso di soli 170 grammi è molto contenuto. Rimane però una difficoltà durante l’uso con una sola mano.

Il lato frontale vede un display da 6,43 pollici con il foro per la fotocamera frontale da 16 megapixel. Non mancano il sensore di luminosità e prossimità. Presente anche un lettore di impronte molto preciso e abbastanza veloce.

Sul frame dentro troviamo il tasto di accensione e blocco. A sinistra c’è invece il carrellino per due Nano SIM e il bilanciere del volume. Purtroppo rispetto ai modelli di fascia superiore si perde il famoso slider della vibrazione/suoneria/silenzioso.

Sul lato superiore c’è un microfono. Mentre sotto troviamo il jack da 3,5mm, una porta USB type C 2.0 e lo speaker di sistema e un microfono.

Infine sul retro c’è la tripla fotocamera, 64 MPx F/1.79 con una 8 ultra grandangolare f/2.25 e un monocromatico da 2. Infine c’è il flash LED.

Scheda tecnica OnePlus Nord CE

  • Display: 6,43″ Fluid AMOLED Full HD+ con 410 ppi, refresh rate da 90 HZ con rapporto di forma 20:9;
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 750G octa-core con Adreno 619;
  • RAM: 6 o 8 0 12 GB LPDDR4X;
  • Memoria interna: 128 o 256 GB UFS2.1 non espandibile;
  • Fotocamere posteriori: 64 MPx F/1.79 + 8 MP ultra wide f/2.25 119° + 2 MP monocromatico f/2.4;
  • Fotocamera anteriore: 16 MPx Sony IMX471 f/2.45;
  • Connettività: 5G SA/NSA, dual SIM, Bluetooth 5.1, WIFI dual band, NFC, GPS e USB C 2.0;
  • Sistema operativo: OxygenOS 11 basata su Android 11;
  • Batteria: 4500 mAh con ricarica rapida Warp Charge 30T Plus (5 V/6 A).

Display

Troviamo un display da 6,43 pollici di tipo Fluid Amoled, un nome commerciale per specificare la presenza di un alto refresh rate, a 90 Hz su questo tipo di pannello. La restante scheda tecnica vede un rapporto di forma di 20:9 e una risoluzione Full HD+ 2400 x 1080 pixel con 410 ppi. Sicuramente un ottimo display con una buona fedeltà cromatica e corretti angoli di visione. Il sensore di luminosità funziona bene, e anche al livello massimo garantisce una buona visibilità sotto la luce del sole. Il foro in alto a sinistra non mi dispiace ed è poco invadente. Troviamo anche la nuova schermata always on che funziona bene ed è molto gradevole.

Ricezione e connettività

La ricezione si è sempre rivelata all’altezza di tutte le occasioni di utilizzo. Troviamo anche il 5G, sia SA che NSA, e mi ha convinto offrendo prestazioni paragonabili a top di gamma. Buono anche l’audio in chiamata, sia da capsula auricolare che da vivavoce. Infatti non ho mai riscontrato difficoltà a capire o fatemi capire dai miei interlocutori. Presente il supporto al VoLTE.

Dal punto di vista di connettività troviamo tutto il necessario. Infatti il Bluetooth è in versione 5.1, il WIFI è a doppia banda e il GPS ha un fix preciso. La porta Type C è solo USB 2.0 quindi non supporta l’uscita video ma solo il protocollo OTG per la connessione di chiavette.

Software OnePlus Nord CE

Troviamo la OxygenOS 11 basata su Android 11 che rappresenta l’inizio della fusione della famosa interfaccia utente Oneplus con la Color OS di Oppo. In questo caso si tratta della versione 11.0.6.6 con le patch di sicurezza del mese di agosto 2021. Troviamo l’immancabile launcher con il drawer, la possibilità di scelta tra Google Discover o Shelf oltre alla sempre apprezzato cambio di icon pack con quelli dello store di Big G. L’interfaccia può essere personalizzata con sfondi, forma dei toggle rapidi, colore degli accenti, diverse animazioni e il carattere di sistema. Ci sono poi i gesti rapidi, le gesture, blocco e clonazione delle app. Non manca la Zen mode per disintossicarsi dal proprio smartphone. Infine c’è anche il Benessere Digitale per monitorare l’utilizzo delle app.

Prestazioni

A bordo di OnePlus Nord CE troviamo il ben noto SOC di fascia media Qualcomm Snapdragon 750G con 256 GB UFS 2.1 nel mio caso. Si tratta di uno smartphone fluido e reattivo con apertura delle app in tempi buoni. Qualche impuntamento può capitare, ma nulla di grave. Ci sono poi device della concorrenza con lo stesso processore che girano un po’ meglio. Però nulla di preoccupante perché comunque rimane uno smartphone piacevole da utilizzare. I giochi risultano fluidi per la fascia di prezzo. La mia unità ha 12 GB di RAM e riesce a tenere molte app aperte, ma dovrebbe cambiare poco con 6 o 8 GB. La vibrazione è nella media

Fotocamera

Il comparto fotografico vanta tre sensori

  • 64 Megapixel con apertura focale f/1.79
  • 8 MP ultra wide f/2.25 con angolo di visione 119°
  • 2 MP monocromatico f/2.4;

L’app fotocamera delle Oxygen è ormai la stessa della Color OS quindi semplice e intuitiva e ricca di funzionalità. Infatti troviamo la modalità pro, ritratto, notte, slow motion, panorama e time-lapse.

Gli scatti sono molto rapidi. Con buona luminosità gli scatti vengono molto bene, contrastati e con una resa gradevole. Gli scatti grandangolari vengono bene senza grossi problemi. Di notte invece cala la qualità ma comunque più che sufficiente. Le macro non hanno problemi. Buoni anche i selfie dalla fotocamera da 16 Mpx, con anche un buon effetto bokeh. I video arrivano fino al 4k a 30 fps con una buona messa a fuoco e qualità seppur la stabilizzazione elettronica sia migliorabile. Buone anche le registrazioni a 1080p a 60 fps con simile livello di dettaglio ma meno mossi.

Demo video OnePlus Nord CE

Audio

L’audio è mono ma il volume è elevato e si sente molto bene. Manca la Radio FM ma recupera con la grande comodità del jack da 3,5m mm.

Autonomia

Ho trovato un’autonomia un po’ ballerina. Se infatti utilizziamo lo smartphone in modo medio si arriva a sera verso le 20-22 con un 20/30 % residuo. Mentre con un utilizzo ancor più intenso Nord CE andrà ricaricato intorno alle 16.30. Le ore di schermo attivo che ho ottenuto sono un massimo di 4 e mezzo. La ricarica rapida supporta fino a 30 Watt grazie alla tecnologia Warp Charge.

Conclusioni

OnePlus Nord CE costa 329 Euro nella variante 8/128 sul sito ufficiale e 399 per quella 12/256, mentre su Amazon c’è poca differenza. Mi ha convinto perché equilibrato e ha un prezzo onesto per quello che offre. Di contro però si scontra con il Oneplus Nord originario e il nuovo Nord 2 posizionandosi a metà strada. Il mio consiglio è di privilegiare gli altri due modelli se la differenza di prezzo dovesse essere ridotta, magari in presenza di offerte interessanti. Sennò Nord CE rimane una buona scelta . Ringrazio Oneplus per il sample.

Acquista su sito ufficiale: link

Acquista su Amazon: link

Share This Post
Enable Notifications    OK No thanks