DJI Pocket 2 recensione – combo creativo

DJI Pocket 2 rappresenta l’evoluzione della DJI Osmo Pocket, la famosa gimbal camera del produttore cinese. Tra le principali novità troviamo un nuovo sensore da 64 Mpx, un nuovo sistema di microfoni con audio direzionale e lo zoom 2x. Vale la pena consigliarla? Conviene il passaggio dalla Osmo Pocket alla Pocket 2? Cercherò du rispondervi in questa recensione

Confezione

DJI Pocket 2 è disponibile in due versioni, una standard e una “Combo creativo”. La prima contiene la fotocamera, la custodia, un joystick, un coperchio, un coperchio con il montaggio per un treppiede, un cinturino da polso, un adattatore Lightning, un adattatore type, due adesivi DJI, foglietti illustrativi e un cavo singolo. Mentre la Combo creativo ha un cavo doppio (invece di uno singolo), trasmettitore per il microfono, un parabrezza per il microfono (tipo “gatto morto”, un handle cioè un supporto a mano più comodo, un obbiettivo più grandangolare, un treppiede di difficile smontaggio e tutte la dotazione della confezione base.

Materiali

La qualità costruttiva è ottima, è molto solida e non presenta alcun segno di cedimento o scricchiolio. Il corpo è in plastica, ad eccezione del supporto rotante della fotocamera. I movimenti dello stabilizzatore sono molto fluidi. Mi è sembrato un prodotto molto compatto, facile da maneggiare e molto portatile. Le dimensioni sono di 124,7×38,1×30 mm e il peso è di 117 grammi.

Componenti

DJI Pocket 2 si presenta come un parallelepipedo. Sopra di esso troviamo una fotocamera con sensore da 64 Mpx 1/1.7” CMOS con un sistema di rotazione che permette di ridurre il movimento. Sotto di esso troviamo un piccolo display touch per regolare la maggior parte delle impostazioni. Al di sotto troviamo la slitta per l’adattatore Lightning o USB type C per la connessione allo smartphone oppure il modulo con un joystick e un pulsante. Poi troviamo due pulsanti, uno REC e uno multi-funzione. I tre microfoni sono situati nei alti e sul retro. A destra troviamo il tasto accensione mentre a sinistra uno slot micro SD. Sotto DJI Pocket 2 troviamo un coperchio che, se smontato, permette di inserire alcuni moduli aggiuntivi come il supporto per treppiede o il ricevitore del microfono.

Foto e video

Le fotografie sono molto belle con buona luminosità, sono nitide e ben contrastate. Il nuovo sensore 64 Mpx 1/1.7 è un po’ più grandangolare della Osmo Pocket anche se non ampissima. Mentre con poca luce la qualità scende e aumenta il rumore video. Nei video invece troviamo una stabilizzazione ottima a tre assi. Infatti anche se ci si muove il sistema di rotazione del sistema rende la ripresa stabile. La messa a fuoco è migliorata ma non ancora perfetta. I video vengono molto bene, luminosi e con colori fedeli.Le risoluzioni supportano il 1080, 2.7k e 4k con frame rate dai 24 ai 60 fps. L’audio è buono, si sente molto bene. In alternativa si può collegare il ricevitore per microfono incluso nella confezione Creativo. Una modalità molto interessante è la active track 3.0 ovvero la possibilità di registrare un video facendo si che venga seguita una persona o oggetto lasciandola sempre messa a fuoco. Troviamo la modalità panorama a 180 gradi, slow-mo e Timerlaps.

App

DJI Mimo è l’applicazione per Android e iOS che permette di gestire la propria DJI Pocket 2. La connessione avviene solo tramite adattatore Lightning o USB type C, tranne se si utilizza l’apposito modulo WIFI esterno in vendita separatamente. Permette di passare agilmente da una modalità all’altra, scattare foto e registrare video con un display più grande e gestire un paio di impostazioni. Inoltre troviamo alcune modalità esclusive, la story che permette la creazione di un video cinematografico quasi in automatico con pochi click, hyperlapse ovvero i timelapse con camera rotante e la streaming che permette di trasmettere dei contenuti in diretta su alcune piattaforme. Troviamo poi AI Editor ovvero un sistema di montaggio video automatico, ideale per chi non è esperto in video editing.

Autonomia

L’autonomia non è il suo forte. Infatti si riescono ad effettuare circa 50-60 minuti di registrazione in 4k. Mentre se si scende al 1080p può arrivare a 140 minuti. Quindi secondo me non è sufficiente per un videomaker professionista.

Conclusioni

DJI Pocket 2 è disponibile sul sito ufficiale e su Amazon a 379 per la versione combo creativo e 519 Euro. Mi è piaciuta perché si tratta di un prodotto molto compatto e maneggevole che garantisce dei video molto stabilizzati. Certamente è costoso e lo consiglio solo a chi ha necessità di video di questo tipo. Per molte persone uno smartphone potrebbe bastare. Conviene il passaggio dalla Osmo Pocket alla Pocket 2? Secondo me no perché non ci sono novità di rilievo. Mentre se non ne avete una e potete affrontare la spesa del nuovo modello, puntate sulla 2. Ringrazio DJI per il sample.

Share This Post
Enable Notifications    OK No thanks