Huawei P30 – recensione

Non è sicuramente il periodo migliore per Huawei a causa del ban negli USA. Nonostante ciò ho comunque accettato di provare questo P30 e mi ha convinto parecchio. Vi spiego perché nella recensione:

Confezione

Nella confezione troviamo lo smartphone, una cover in silicone trasparente, un cavo dati da USB a type C, un caricatore da parete, il pin per aprire il carrellino delle SIM, un paio di auricolari e manualetti di istruzioni.

Materiali e qualità costruttiva

Il frame in metallo e il retro in vetro garantiscono una sensazione premium. Mentre le colorazioni gradenti sono molto belle esteticamente. Lo smartphone è abbastanza scivoloso ma c’è la cover in confezione. E’ un 6″ e mi sono trovato benissimo nell’uso quotidiano, sono riuscito varie volte ad utilizzarlo con una sola mano. Lo schermo è ampio per la visione di tutti i tipi di contenuti multimediali, ma allo stesso tempo è facilmente trasportabile. Rispetto al modello Pro, il display flat aiuta molto nell’impugnatura e si evitano tocchi involontari ai bordi. Le cornici sono tutte ridotte al minino possibile. Presente la certificazione IP53 che garantisce la resistenza agli schizzi, caratteristica che fa comodo ma non quanto la resistenza completa ai liquidi IP68.

Componenti

Rispetto alla serie P20, questa volta troviamo un piccolo notch a goccia contenente la fotocamera frontale. Mentre la capsula auricolare e i sensori di luminosità e prossimità sono situati sulla cornicetta superiore. Sul lato destro troviamo il bilanciere del volume e il tasto di accensione e blocco. Su quello sinistro il carrellino che può ospitare due schede Nano SIM. Sul lato superiore c’è solo un microfono. mentre su quello inferiore jack da 3,5 mm, microfono, porta USB di tipo C e lo speaker di sistema. Infine sul retro troviamo la tripla fotocamera con flash LED.

Specifiche tecniche

  • Display: 6,1″ OLED FullHD+ 19,5:9 con notch a goccia;
  • Processore: Hisilicon Kirin 980 octa-core;
  • RAM: 6 GB;
  • Memoria: 128 GB non espandibile;
  • Connettività: 4G+, dual SIM, WIFI dual band, NFC, GPS, Bluetooth 5;
  • Fotocamere posteriori: 40 MPx f/1.8 + 16 MPx f/2.2 grandangolo + 8 MPx f/2.4 zoom 5x;
  • Fotocamera anteriore: 32 MPX 2;
  • Sistema operativo: EMUI 9.1 basata su Android 9.0 Pie;
  • Batteria: 3650 Mah con ricarica rapida.

Display

Finalmente il display OLED non resta una peculiarità solo del modello Pro. infatti troviamo un ottimo OLED da 6,1″ FullHD+. I colori sono ottimi e i neri sono pixel spenti. E’ molto luminoso e si vede bene anche sotto la luce diretta del sole. Il notch a goccia non è invadente nell’uso quotidiano. Abbiamo anche un comodo always-on display, che però non mostra tutte le notifiche.

Sistemi di sblocco

Il sensore di impronte digitali sotto il display è il migliore da me provato fin’ora. E’ sempre veloce e preciso. Anche se con il riconoscimento del viso così rapido, molte volte non si fa in tempo ad appoggiare il dito. Bisogna però tenere presente che in condizioni di bassa luminosità questo non sempre funzioni. Poi essendo uno sblocco in due dimensioni potrebbe essere ingannato con una fotografia.

Connettività e parte telefonica

Come da tradizione Huawei la ricezione e ottima in ogni situazione. Molto bene anche l’audio in chiamata. Sentiamo e ci sentono bene. Il wifi dual band non ha alcun problema. Presente l’NFC. Il Bluetooth 5.0 è molto stabile. Presente la porta USB di tipo C con uscita video e supporto all’interfaccia EMUI Desktop.

Software

A bordo di Huawei P30 troviamo la EMUI 9.1 con base Android 9.0 Pie. Le patch sono di maggio quindi, nonostante la situazione americana, sono piuttosto recenti. Rimane il launcher con drawer opzionale, lo store dei temi, parecchie impostazioni e la modalità desktop, sia con cavo che wireless. Ci sono poi la cassaforte e lo spazio privato per nascondere i file, le app gemelle per applicare alcune app social. Le app sono abbastanza carine, Troverete preinstallato anche Huawei App Gallery lo scarno negozio virtuale di applicazioni del produttore cinese. Ci sono solo le app essenziali ma stanno invogliando gli sviluppatori a pubblicarne altre. Secondo i rumors potrebbe diventare l’unico store dei device Huawei, forse in collaborazione con Aptoide.

Cosa succederà agli aggiornamenti degli smartphone Huawei?

Bella domanda! Secondo me si troverà un accordo perché per Google stessa sarebbe una grossa perdita di utenti. Potrei sennò ipotizzare una interfaccia basata sulla versione AOSP di Android quindi meno aggiornata, senza servizi Google ma con uno store alternativo di applicazioni.

Prestazioni

Si tratta di un top di gamma con Kirin 980 octa-core e 6 GB di memoria RAM che sono più che adeguati. P30 si comporta davvero benissimo in ogni condizione di utilizzo. Anche le applicazioni più pesanti si aprono in pochissimi secondo. Restano anche fluide senza alcun tipo di impuntamento. I giochi sono fluidissimi. la tastiera è molto reattiva.la modalità desktop di EMUI si gestisce bene.

Fotocamera

Abbiamo la solita applicazione della EMUI con intelligenza artificiale e HDR. Con un tasto si può passare allo zoom 1x, 2x,5x e alla vista ampia. Gli scatti sono rapidi. Gli scatti sono ottimi con molta luce, sono ricchi di dettagli e colori fedeli. La presenza di un sensore grandangolare e di uno con lo zoom 5x rende lo smartphone molto versatile in ogni condizioni di utilizzo. La modalità notte garantisce ottimi scatti anche al buio. I video arrivano al 4K e sono stabilizzati otticamente. Vengono molto bene. Ottimi anche i selfie soprattutto con alta luminosità.

Audio

Il volume è alto e si sente molto bene. Meno male c’è ancora il jack da 3,5 mm rispetto al P30 Pro. Manca invece la Radio FM.

Autonomia

La batteria da 3650 dura molto. Sono sempre arrivato in tarda serata con 4 ore mezzo o 5 ore di utilizzo.Con uso ancora più intenso arriverete lo stesso a sera. Mentre con uso leggero si dovrebbe fare più di una giornata di utilizzo. Presente la ricarica rapida ma non la wireless. Un grosso difetto rapportato al prezzo di listino dello smartphone.

Prezzo e conclusioni

Il prezzo di listino era da top di gamma di qualche anno fa con i 799 Euro richiesti. Su Amazon si riesce a trovare intorno ai 560 Euro. A questo street price varrebbe la pena. Mi è piaciuto molto perché è uno smartphone completo che non costa cifre folle. Design, prestazioni, fotocamera e autonomia sono gli elementi che più ho apprezzato del device. Però considerato il periodo di Ban di Huawei dagli USA, aspetterei qualche mese per vedere come si evolve la situazione. Una fonte certa ha confermato che questo P30 sarà uno degli smartphone Huawei a ricevere La EMUI basata su Android 10. Se poi proprio vi piace compratelo pure perché il produttore supporterà comunque adeguatamente i suoi ultimi top di gamma. Grazie Huawei per il sample.

Acquista su Amazon:

link

Guarda la video recensione:

Share This Post
Enable Notifications    OK No thanks