TCL 10 Pro recensione

TCL 10 Pro è il modello di punta della linea 10 del produttore cinese arrivato in Italia lo scorso anno con i suoi prodotti a proprio marchio. Non troviamo l’ultimo processore top di gamma e nemmeno il 5G, ma un bel display curvo. Va tenuto in considerazione?

Confezione

Lo smartphone arriva in una scatola di carta con una dotazione adeguta. Troviamo infatti un alimentatore da 18 watt, un cavo da USB standard a USB C, il pin per aprire il carrellino, una cover in silicone e un manuale illustrativo.

Materiali e design

Il design è uno degli aspetti più interessanti di questo smartphone. Troviamo infatti sul fronte un display AMOLED curvo da 6,47″con un piccolo notch a goccia. Mentre il retro in vetro opaco curvato ospita in orizzontale quattro fotocamere e due Flash LED, posizionati in cerchi separati. Peccato però che il retro sia un po’ oleofobico

le dimensioni sono di Dimensions:158.5X72.4X9.2mm. Si tratta di uno smartphone senza dubbio grande, anche se la forma allungata e la curvata poco accentuata ne migliora la presa. Rimane però difficile da utilizzare con una sola mano e capita di avere qualche tocco involontario. Però è leggero con i suoi 177 grammi.

Sul lato frontale troviamo un display Amoled curvo da 6,47″ con notch a goccia per la fotocamera frontale. Sopra di esso troviamo la capsula auricolare e i sensori di luminosità e prossimità. Il sensore per la lettura delle impronte digitali è situato sotto al display. Mi è sembrato preciso ma non velocissimo. Nel complesso funziona bene. Sul lato destro troviamo il bilanciere del volume e il tasto di accensione e blocco. Su quello sinistro c’è solo il tasto per attivare l’assistente Google. Superiormente troviamo il jack da 3,5 mm, un microfono e il sensore a infrarossi per comandare TV ed elettrodomestici. Al di sotto troviamo uno speaker di sistema, la porta USB. C e il carrellino ibrido per due nano SIM o una nano Sim e una micro SD. Infine sul retro troviamo la quad-camera e due flash LED.

Scheda tecnica

  • Display : 6,47″ Amoled curvo FullHD+ con notch a goccia ;
  • Processore : Qualcomm Snapdragon 675 octa-core con GPU Adreno 612
  • RAM: 6 GB ;
  • Memoria interna: 128 GB UFS 2.1 espandibile tramite micro SD;
  • Fotocamere posteriori: 64 MPx F1.79 + 16 grandangolare F2.4 + 5 f/2.2 per le macro e un 2 MP f/2.4 modalità ritratto;
  • Fotocamera anteriore: 24 f/2.0;
  • Connettività: WIFI dual band,4G, NFC, GPS Bluetooth 5.0, type C 2.0;
  • Sistema operativo: Android 10 con TCL UI;
  • Batteria: 4500 mAH con ricarica rapida.

Display

Troviamo un ottimo AMOLED curvo da 6,47 pollici con risoluzione FullHD+ con HDR10. I colori sono belli saturi come piacciono a me. Ma grazie alla tecnologia Nxtvision si possono regolare a piacimento e anche abilitare la trasformazione dei contenuti da SD ad HDR10. Gli angoli di visione sono buoni. La luminosità è alta anche se il sensore è regolato al risparmio energetico e la imposta troppo bassa. Come tutti gli Amoled troviamo i neri perfetti da pixel spenti. Ho notato però qualche tocco involontario e delle gestire non recepite sui bordi quando si utilizza lo smartphone a una sola mano. Troviamo una schermata always on con diversi temi.

Parte telefonica e connettività

Troviamo una buona ricezione in tutte le condizioni di utilizzo. Il supporto al 4G+ è presente. L’audio in chiamata ha un buon volume e sentiamo e ci sentono bene.

Mente lato connettività non manca il GPS e il sensore a infrarossi. Il wifi a doppia banda prende bene. Il Bluetooth 5.0 funziona bene. La porta usb C ha il supporto OTG, anche se con uno dei miei hub type C non ha funzionato.

Software

Lo smartphone utilizza l’interfaccia proprietaria TCL UI basata su Android 10 con le patch di sicurezza del mese di agosto 2020. Mi sembra però una azienda abbastanza rapida a inviare aggiornamenti. Mi piace come interfaccia perché pulita e basata su Android stock con applicazioni proprietarie curate. Anche se non sopporto le continue notifiche da app che utilizzano l’avvio automatico, anche se si possono disabilitare. Troviamo un launcher ben fatto, con il drawer con ordinmento delle app per tipologia opzionale e due temi scarni. Non manca la modalità gioco, modalità alla guida e le app doppie. La Edge bar è un pannello, attivabile con uno swipe da uno dei bordi curvi, permette di avviare rapidamente alcune applicazioni.

Prestazioni

TCL ha scelto un Qualcomm Snapdragon 675 ocra core per il suo modello di punta. Si tratta di un buon processore ma mi sarei aspettato almeno un 730 per dare giustizia alla restante scheda tecnica. Però tranquilli lo smartphone è comunque fluido e reattivo. L’apertura delle app non è delle più veloci ma comunque adeguata e risultano tutte fluide. Risulta uno smartphone veloce nella maggior parte delle operazioni. Non ho riscontrato particolari blocchi. I 6 GB di RAM riescono a conservare aperte varie app. La vibrazione è nella media. I giochi girano bene, se non si pretendono i dettagli al massimo.

Fotocamera

Il comparto fotografico posteriore è composto da quattro sensori, un 64 MPx GW1 f/1.76, un16 grandangolare F2.4 + 5 f/2.2 per le macro e un 2 MP f/2.4 modalità ritratto. L’app fotocamera è curata con l’HDR in prima funzione, la modalità ritratto, la pro e la super notte. C’è anche una apposita funzione per vedere allo stesso tempo una anteprima dalla fotocamera principale, dalla ultra wide e un video con scarsa luminosità. Gli scatti sono veloci con una buona messa a fuoco. I risultati con molta luminosità vengono molto bene con una buona resa di luci e colori. Anche le grandangolari vanno bene. Mentre con scarsa luce siamo appena al livello della sufficienza, anche con la modalità notte o super notte non migliorano più di tanto. Mentre i selfie vanno bene. I video arrivano fino al 4k a 30fps. Mi hanno convinto con una buona resa e una adeguata stabilizzazione elettronica.

Audio

Troviamo un audio solo mono ma si sente bene grazie al volume elevato. Presente il jack da 3, 5mm e la radio FM.

Autonomia

La batteria è una 4500 mAh ma non mi ha garantito l’autonomia che mi sarei immaginato. Con un uso medio, per lo più in WI-FI, si arriva in prima serata, ma non di più. Non sono mai riuscito a ottenere più di 4 ore di schermo attivo. Invece con un utilizzo più intenso, con più o meno 4G+, non si arriva oltre le 18 o 19. Insomma una autonomia non convincente. Meno male troviamo la ricarica rapida da 18 Watt ma non quella wireless.

Conclusione

Il prezzo di listino era troppo alto con i 499 Euro richiesti. però attualmente si trova su Amazon tra i 360 e i 450 Euro con spedizione prime, e intorno ai 300 con spedizione die venditori. A queste cifre inizia a valere la pena anche se a 250 Euro potrebbe diventare molto interessante. I motivi per sceglierlo sono sicuramente per il display prodotto in casa e il design molto bello. Il resto, a parte l’autonomia, non eccelle ma nemmeno delude. Il 10l mi è piaciuto di più per il suo equilibrio, il Pro dipende dal prezzo. Ringrazio TCL per il sample.

Share This Post
Enable Notifications    OK No thanks