Windows 10 mobile nel 2020?

Microsoft ha cercato di affermarsi nel mercato mobile con Windows Phone e Windows 10 Mobile ma, come ben sappiamo, ha di recente abbandonato questi progetti. Ho comprato in offerta un Lumia 550 e ci ho smanettato un pò. Cosa è rimasto questi giorni del 2020?

Caratteristiche peculiari

Quando si accende un Windows Phone si trova subito la pagina principale con i live Tile, ovvero dei quadratoni animati che, oltre a fungere da icone, mostrano dei contenuti in tempo reale, come notifiche, meteo e contatti. Le personalizzazioni sono limitate al ridimensionamento, alla rimozione dei contenuti live e inserimento in cartelle. Troviamo poi un elenco alfabetico delle applicazione e una tendina con notifiche e toggle rapidi. Le poche applicazioni potevano essere scaricate da Microsoft Store. Oltre questo, quelle presenti erano meno complete e accurate rispetto a quelle della concorrenza. Microsoft ha provato a introdurre le universal apps ovvero alcuni programmi capaci di adattarsi a schermi di diverse dimensioni come smartphone, tablet e notebook. Ma gli sviluppatori non hanno usufruito di questa possibilità. Gli smartphone di fascia medio-alta erano dotati di Windows Hello, uno dei sistemi di sblocco tramite riconoscimento del volto più sicuri e veloci. Continuos era una tecnologia che consentiva di collegare tramite un hub uno smartphone compatibile ad un monitor esterno per avere una esperienza di utilizzo simile ad un computer. Poi come dimenticare gli aggiornamenti del sistema frequenti con anche il programma Insider per le versioni beta.

Situazione app di oggi

Se nel periodo di attività di Windows 10 Mobile lo store era carente di programmi, oggi è ancora peggio. Basti pensare a Facebook e Instagram che sono stati rimossi dallo store. Sono riuscito a installare manualmente alcuni appx, formato delle applicazioni Windows Mobile,delle ultime versioni di Facebook e Instagram ma sono purtroppo tate bloccate via server. Bisogna quindi ricorrere alle web app o ad applicazioni di terze parti. Per Facebook non è un grosso problema perché il sito mobile è ben fatto. Mentre Instagram ha alcune di terze parti ma per lo più a pagamento, e la web-app è troppo limitata. Whatsapp non sarà più supportata dal 14 gennaio 2020 e da luglio dello stesso anno non sarà più presente sullo store. Sicuramente verrà spento via server poco dopo. mentre Twitter, Telegram, Spotify, Aliexpress.hanno la relativa app ufficiale.Mentre per Youtube, Reddit, Google news e poche altre ci sono app di terze parti ben funzionanti. Per molte altre app che uso quotidianamente su Android coem la suite Google, LinkedIn e molte altre sono completamente assenti.

Conclusioni

Da questo gennaio 2020 Microsoft termina il supporto a Windows Phone e tra qualche mese verrà chiuso il Windows Store. Mi dispiace che non ci sarà più una terza alternativa al duo-polio Apple Google con i loro IOS e Android. Windows Phone avrebbe potuto essere una valida scelta introducendo alcune funzioni anni prima di Android e iOS. Basti pensare alla dark mode, Continuos che sono giunte, seppur in modo diverso, solo di recente sui prodotti della concorrenza. Per chi avesse ancora un Windows Phone come daily driver consiglio di cambiarlo subito perchè mancano davvero troppe app che sono ormai fondamentali al giorno d’oggi. Chissà se Microsoft riuscirà a diventare finalmente un player mobile con il nuovo Surface Duo con Android!

https://youtu.be/9BbEsxGJni8
Share This Post
Enable Notifications    OK No thanks