Xiaomi Mi 11 5G recensione

Xiaomi Mi 11 5G è il modello intermedio della vasta Linea Mi 11. Tra le sue peculiarità ci sono il potente processore Qualcomm Snapdragon 888 , un bel display Amoled curvo e fotocamere di alt livello. Vi spiego tutto nella recensione

Confezione Xiaomi Mi 11 5G

Il mio sample è arrivato senza confezione di vendita. Però da quanto riportato dal sito Mi.com dovrebbe esserci un caricatore da 55 Watt, un cavo type C, una cover e manualetti vari.

Materiali e design

Dal punto di vista della qualità costruttiva ci troviamo davanti ad uno smartphone di fascia alta. Infatti il frame è in alluminio e la scocca posteriore è rivestita in vetro. Mentre il display curvo è protetto dal nuovo Gorilla Glass Victus. Si è sempre rilevato uno smartphone solido e ben costruito. Con il suo pannello da 6,81″ è grande e difficile da utilizzare ad una sola mano. Però con i suoi 196 grammi e la scarsa scivolosità risulta comunque usabile. Purtroppo manca la resistenza ad acqua e polvere. Mentre il design mi ha convinto con il display curvo e il modulo fotografico quadrato con i due cerchi.

Il pannello frontale vede un display da 6,81″ Amoled curvo e il foro in alto a sinistra per la fotocamera frontale. Sopra di questi c’è il sensore di luminosità e di prossimità e la capsula articolare. Il sensore di impronte digitali è integrato sotto il display ed è molto veloce e preciso. Oppure si può contare sullo sblocco facciale 2D che è rapido ma non sicuro.

Sul frame destro c’è il bilanciere del volume, il tasto di accensione. Il lato opposto è liscio.

Sul bordo superiore c’è il ricevitore a infrarossi, un microfono e una griglia per espellere il calore. Mentre al di sotto c’è il carrellino per due schede SIM, la porta type C con OTG e uno speaker di sistema.

Infine sul retro troviamo la tripla fotocamera, 108 Mp, 13 ultra-wide e una 5 “tele-macro” con flash led.

Scheda tecnica Xiaomi Mi 11 5G

  • Display: 6,81″ DotDisplay Amoled WQHD+ 120 hz HDR10+ 20:9
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 888 octa-core fino a 2.84 GHz con GPU Andreno 660
  • RAM: 8 GB LPDDR5;
  • Memoria interna: 128 o 256 GB UFS 3.1 non espandibile
  • Connettività: WIFI 6, 5G SA/NSA, Bluetooth 5.2, NFC, GPS, USB type C, infrarossi;
  • Fotocamere posteriori: 108 Mpx f/1.85 + 13 mpx ultra-wide f72.4 123° + 5 MPX f/2.4 tele-macro
  • Fotocamera anteriore: 20 MP f/2.2;
  • Sistema operativo: Miui 12.5 basata su Android 11;
  • Batteria: 4600 mAh con ricarica rapida 55 watt.

Display

Troviamo un pannello super Amoled da 6,81 pollici con risoluzione Quad HD+ e refresh rate fino a 120 Hz. Si tratta di un display molto bello e accattivante grazie alla qualità elevata e la sensazione di immersività dei bordi curvi. Rimane però il limite dei tocchi involontari. La luminosità é molto buona con i 1500 Nits e anche il sensore la regola al meglio. I colori sono molto precisi con neri perfetti. Troviamo la modalità always on che può rimanere sempre attivo. Si può scegliere tra il refresh rate da 60 o 120, anche se avrei preferito scegliere i 90 che sono il miglior compromesso tra fluidità e autonomia. Gli angoli di visione sono buoni.

Connettività

Troviamo il supporto alle reti 5G sia Standalone che non. Ho trovato una ricezione buona in ogni condizione di utilizzo. L’audio in chiamata ha un volume alto e si sente bene da capsula e auricolare. Lo stesso discorso vale per gli interlocutori. Il VoLTE è supportato.

Troviamo il Bluetooth 5.2 che funziona bene. Il GPS ha un fix veloce. Troviamo il chip NFC e la porta type C con supporto OTG.

Software

Xiaomi MI 11 ha appena ricevuto il tanto atteso aggiornamento alla MIUI 12.5. La nuova versione è basata su Android 11 con le patch di sicurezza di aprile 2021. Tra le principali novità troviamo diversi piccoli miglioramenti estetici ma soprattutto una maggiore ottimizzazione che comporta un incremento in prestazioni e durata della batteria. Dai miei test si è rivelato uno smartphone stabile e affidabile in ogni situazione. Però bisogna dire che i top di gamma di Xiaomi hanno sempre meno bug rispetto alla fascia media

Troviamo sempre il launcher con diverse transizioni, app drawer opzionale e la schermata Google. Finalmente con uno swipe si può passare dalla schermata notifiche ai toggle rapidi. Le app sono tutte curate. Troviamo la modalità giochi e la possibilità di duplicare tutte le app. L’effetto di illuminazione dei bordi alla ricezione delle notifiche rende meglio con il display curvo. Purtroppo la modalità scura continua a non convincermi perchè scurisce troppo alcune app rendendolo poco leggibili.

Prestazioni

Troviamo il nuovo Qualcomm Snapdragon 888 con 8 GB di ram e 128 GB di memoria UFS 3.1. Si tratta di uno smartphone che si rivela sempre fluidissimo e senza alcun tipo di rallentamento. Le app si avviano in pochi secondi e non hanno alcun tipo di problema. Ovviamente non teme le sessioni di gaming. Durante i task più pesanti diventa un po’ caldo ma mai fastidioso. Il feed della vibrazione è buono.

Fotocamera

Troviamo tre fotocamere posteriori da 108 Mpx f/1.85, una da 13 mpx ultra-wide f72.4 123° e una 5 MPX f/2.4 tele-macro. L’app fotocamera della MIUI è la classica semplice e completa. Troviamo la modalità notte, pro, ritratto, 108 Mpx e doppio video. Gli scatti sono molto rapidi. Le foto con molta luce vengono molto bene ricche di dettaglio. Convincono anche le grandangolari. Mentre con scarsa luminosità rimangono piacevoli catturando molta luce e con rumore contenuto. I selfie dalla fotocamera fontale sono buoni. I video arrivano al 8K a 30 FPS o 4k a 60 fps e hanno la stabilizzazione ottica e una buona qualità e messa a fuoco.


Audio

L’audio è stereo e si sente molto bene anche grazie alla collaborazione con Harman Karon. Manca però sia la radio Fm che il jack da 3, 5 mm

Autonomia

L’autonomia è il punto di debolezza di Xiaomi Mi 11. Infatti non è uno di quei smartphone di cui non ci preoccupa mai della batteria, in questo caso da 4600 mAh. Con un utilizzo medio si arriva a sera verso le 20-21. SE invece si utilizza di più tra le 16 e le 19. Le ore di schermo si aggirano intorno alle quattro. Troviamo al ricarica rapida fino a 55 Watt e la ricarica wireless. C’è anche la ricarica wireless inversa per alimentare un altro device.

Conclusione Xiaomi Mi 11 5G

Xiaomi Mi 11 5 Gè disponibile su Mi.com a 679 Euro per il modello 8/128 e 799 per 8/256, mentre su Amazon costa 799 Euro il modello 8/128. Mi è piaciuto per design, display, fotocamera e prestazioni. Peccato invece per l’autonomia che implica qualche rinuncia di alcune funzioni per arrivare a filo a sera. Consiglio comunque Mi 11 per chi non fa uso molto pesante dello smartphone, e non ha problemi a ricaricarlo in tardo pomeriggio se necessario. Ringrazio Xiaomi per il sample.

Share This Post
Enable Notifications    OK No thanks