Xiaomi Mi Note 10 Lite recensione

Xiaomi Mi Note 10 Lite è la versione più economica del famoso Mi Note 10 lite. Quando è stato presentato ho subito detto “non ha senso, visto che il modello originale è già calato di prezzo”. Ma poi l’ho provato e mi sono trovato benissimo. Vi spiego tutto nella mia recensione

Confezione

Purtroppo Xiaomi mi ha inviato il sample senza scatola, ma vi lascio qui sotto le informazioni fornite sul sito del produttore. Troviamo comunque la solita dotazione, con caricatore da 30 Watt e custodia protettiva

Materiali e design

Il design è rimasto invariato rispetto al Mi Note 10, quindi davvero molto elegante. Infatti sul lato frontale troviamo un display curvato molto di impatto estetico. Anche la cover posteriore è in vetro con una leggera curvatura, con un ottimo trattamento oleofobico. Inoltre molto bella la colorazione bianca. Mentre il frame laterale è in metallo. Da notare che le fotocamere posteriori sono a filo con la scocca, quindi il device rimane stabile sulle superfici piane.

Le dimensioni sono di 157,8 x 74,2 x 9,67 mm con un peso di 204 grammi .Si tratta di uno smartphone grande, quindi difficile da usare con una sola mano. Però non mi è mai sembrato scivoloso.

Il lato frontale vanta un display AMOLED ricurvo da 6,47 pollici FullHD+ con un notch a goccia per la fotocamera frontale. Mentre il sensore di prossimità e luminosità sono situati sotto il vetro, che è di tipo Gorilla Glass 5. Il lettore di impronte è situato sotto il display, è molto veloce e preciso. Sicuramente tra i migliori da me provati. Sul frame destro troviamo invece il bilanciere del volume e il tasto di accensione e il carrellino per due nano SIM ma non per la scheda SD. Sul lato superiore trova posto il sensore a infrarossi, per comandare TV e condizionatori, e un microfono secondario. Mentre sul frame inferiore c’è la griglia dell’altoparlante, un microfono, una porta type C di tipo 2.0 e un jack da 3,5 mm. Troviamo il supporto OTG per collegare chiavette e altre periferiche, ma ho riscontrato qualche problema con alcuni hub USB C. Infine sul retro troviamo quattro fotocamere e due flash LED.

Scheda tecnica

  • Display: 6,47″ AMOLED curvo FullHD+ HDR10 con notch a goccia;
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 730 octa-core con GPU Adreno 618
  • RAM: 6 GB;
  • Memoria interna: 64/128 GB UFS 2.1
  • Fotocamere posteriori: 64 MPx f/1.89m+ 8MPx ultra grandangolare f/2.2+ 5 MPx f/2.4 profondità + 2 Mpx f/2.4 macro,
  • Fotocamera anteriore: 16 MPx f/2.48;
  • Connettività WIFI dual band, NFC, GPS, Infrarossi, type C 2.0, jack 3,5 mm;
  • Sistema operativo: MIUI 12 con base Android 10
  • Batteria: 5260 mAh con ricarica rapida da 30 Watt.

Display

Il display è un bel AMOLED FullHD+ 6,47″con vetro Gorilla Glass 5 curvo. I colori sono ben accesi, ma possono essere regolati tramite software. Gli angoli di visione sono buoni. La luminosità può raggiungere i 600 nit, ma il sensore la lascia sempre un po’ bassa per risparmiare la batteria. La schermata always on è ricco di impostazioni e funziona bene, seppur le notifiche non siano interattive. La visibilità al sole è buona. Troviamo il supporto ad HDR10. Il display curvo è bello esteticamente, pur non avendo delle funzioni software. Purtroppo capita che percepisca qualche tocco involontario, o se ne perda qualcuno sui bordi. Questo soprattutto quando si utilizza lo smartphone con una sola mano.

Connettività

La ricezione è buona in tutte le condizioni. Troviamo il supporto al 4G+ che funziona bene. L’audio in chiamata è alto e si sente bene. Questo sia in viva-voce che dalla capsula auricolare. Segnalo che ho riscontrato che il sensore di prossimità non sempre funziona. Infatti mi è capitato che durante alcune telefonate si è acceso lo schermo e ho toccato pulsanti a caso con la faccia.

Mentre lato connettività il WIFI a doppia banda funziona bene, Troviamo il Bluetooth 5.0 e l’NFC. Il GPS ha un fix preciso. Presente il sensore a infrarossi, il jack da 3, 5 mm e la porta USB di tipo C con OTG.

Software

A bordo di Mi Note 10 lite è presente la MIUI 12 basata su Android 10. Le patch di sicurezza sono di agosto 2020 quindi abbastanza recenti. Il launcher è ilo solito con o senza drawer, gli effetti di transizione e i temi. La nuova schermata dei toggle rapidi mi piace molto, ma si può disattivare e tornare alla precedente tendina delle notifiche. Troviamo vari temi per always-on display, la modalità giochi e il doppio spazio. Poi ci sono le app gemelle e il benessere digitali. Non ho riscontrato particolari bug, se non la modalità dark che in alcune app rende poco leggibili alcune scritte.

Prestazioni

Lato hardware troviamo il Qualcomm Snapdragon 730 octa-core con 8 GB di RAM e 128 GB UFS 2.1. Si tratta infatti di uno smartphone molto fluido e sempre reattivo. Non siamo ai livelli di un top di gamma ma si ha grande piacevolezza di utilizzo. Anche le app più pesanti hanno tempi di caricamento ridotti. I giochi girano molto bene, con buoni dettagli. Il feed della vibrazione è molto buono.

Fotocamera

Troviamo bene quattro fotocamere, una 64 MPx f/1.89m+ 8 MPx ultra grandangolare f/2.2+ 5 MPx f/2.4 profondità + 2 Mpx f/2.4 macro. L’applicazione fotocamera è semplice intuitiva. Ha la intelligenza artificiale per riconoscere le scene, l’HDR automatico, la modalità pro e quella manuale. Gli scatti sono veloci. In condizione di alta luminosità gli scatti vengono molto bene, sia per dettagli che contrasto. Anche il sensore grandangolare rende bene.

Audio

L’audio è stereo ma si sente molto bene. Troviamo il jack da 3,5 mm e anche la radio FM.

Autonomia

La batteria da 5020 mAh garantisce una ottima autonomia. Con il mio utilizzo intenso sono sempre arrivato in tarda serata verso le 21 o 22 con cinque o seri ore di schermo attivo. Magari utilizzandolo meno si riesce a fare un giorno e mezzo, ma non di più. Troviamo la ricarica rapida da 30 Watt ma non quella wireless.

Conclusioni

Xiaomi Mi Note 10 Lite è disponibile su Amazon e su Mi.com nella variante 6/64 tra i 170 e i 176 Euro, mentre quella 6/128 GB tra i 329 e i 399 Euro. Mi è piaciuto molto per il design, prestazioni, display e autonomia. Consiglio però il Mi Note 10 standard per chi cercasse un comparto fotografico superiore, ma solo se si trova a poco più. Ringrazio Xiaomi per il sample in prova.

Share This Post
Enable Notifications    OK No thanks