LG G8s ThinQ – recensione

LG G8s ThinQ è uno dei top di gamma del 2019 del produttore coreano. Saranno bastate le specifiche premium per convincermi?

Confezione

LG ha scelta una buona dotazione. La presenza del caricabatterie, un solido cavo da USB a type C, manualettistica e il pin per il carrellino non è certamente una novità. Però la cover in plastica dura, il pannetto per pulire il display e gli auricolari in hear, con cavo antingarbugliamento, di alta qualità non sono dotazione banale.

Materiali e design

Lo smartphone si presenta con una solida qualità costruttiva. Il retro in vetro e il frame in metallo lo rendono si gradevole al tatto, e alla vista, ma nello stesso tempo delicato. Risulta come un dispositivo molto grande e scivoloso. Praticamente impossibile utilizzarlo con una sola mano.

Componenti

Il tasto di accensione blocco è situato in alto a destra. La posizione è scomoda ma si risolve utilizzando il doppio tap per svegliare e spegnere il display. Sullo stesso lato troviamo il carrellino che può ospitare, o due Nano SIM, o una Nano SIM più una micro SD. Sul lato sinistro è situato il bilanciere del volume e un tasto dedicato all’attivazione di Google Assistant. Sulla cornice superiore troviamo un microfono. Mentre su quello inferiore jack da 3,5 mm, un microfono, una porta USB type C e uno speaker di sistema. Il lato frontale con un notch così grande ricorda fin troppo iPhone XS Max. LG giustifica tale scelta per l’inserimento, oltre di capsula e sensori di luminosità e prossimità, anche alcuni sensori per sblocco 3D, le Air Motion e Hand ID. Avrei preferito trovare un notch più compatto. Mentre sul retro troviamo una tripla camera e un lettore di impronte digitali rapido e preciso.

Scheda tecnica

  • Display: 6,21″ OLED Full Vision FullHD+ 18.7:9;
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 855 octa-core fino 2,84 GHz con GPU Adreno 640;
  • RAM: 6 GB;
  • Memoria interna: 128 GB espandibile tramite Micro SD;
  • Fotocamere posteriori: 12 MPx f/1.8 + 13 MPx f/2.4 136° + 12 MPx f/2.6 teleobiettivo 2x
  • Fotocamera anteriore: 8 MPx f/1.9
  • Connettività: Wifi dual band, NFC, 4G+, GPS, Dual SIM, Bluetooth 5.0;
  • Sistema operativo: Android 9.0 Pie con LG UX;
  • Batteria: 3550 mAh.

Display

Si tratta di un display 6,21″ OLED Full Vision. Mi è piaciuto molto perché offre la giusta risoluzione FullHD+, ottimi colori ed elevata luminosità. Buoni anche gli angoli di visione e la regolazione automatica della luce. Rimane il problema di un notch così grande, che lascia vedere sulla status bar massimo due icone. LG ha usato il termine New Second Screen per indicare che la status bar si può colorare e regolare i bordi, ma ritengo ciò soluzioni di poco conto.

Connettività

Molto buona la ricezione, non sono mai rimasto senza linea. L’audio in chiamata è alto e si sente bene. Il vivavoce non ha alcuna criticità. Lato connettività troviamo il chip NFC, il Bluetooth 5.0 veloce e stabile e il GPS molto rapido. IL wifi è dual band ed è veloce e non manca il 4G+.la porta type C consente anche l’uscita video.

Le funzionalità di LG

L’ampio notch di questo LG G8s contiene varie funzioni su cui il produttore punta molto. La prima è lo sblocco facciale in tre dimensioni (3D) . Questo è più sicuro di quello 2D perché distingue una fotografia da un vero viso. Nell’uso quotidiano lo sblocca è rapidissimo in ogni condizione di luce e di utilizzo. Hand id invece utilizza le vene della mano per riconoscere l’utente e sbloccare lo smartphone. Si è rivelato poco pratico perché necessita di posizionare la mano in un punto preciso, quindi non è un metodo facile e rapido. Infine troviamo le Air Motion ovvero alcune azioni rapide che si possono attivare tramite gesti manuali. Non sono mai riuscito ad attivarli di mia iniziativa. Mentre è capitato di attivarlo per sbaglio cambiando erroneamente pagina o traccia musicale. In conclusione ho apprezzato il sicuro sblocco facciale ma non le altre funzioni

Software

A bordo di G8s troviamo la LG UX con le patch di sicurezza del mese di maggio 2019. Il launcher è peggiorato rispetto al G4 perché ha un drawer delle applicazioni poco intuitivo da aprire. Si può rimettere l’icona del drawer. Ma chi ignora la sua presenza non potrebbe utilizzarlo, Non si possono applicare icon pack scaricabili dal Play Store. Lo store dei temi è poco assortito e non ho trovato temi belli . A differenza della concorrenza, LG inserisce ancora le impostazioni divisi per tab. le app sono tutte ben fatte. Carini i toggle rapidi.Abbiamo poi la modalità gaming e la possibilità di risvegliare lo smartphone con doppio tocco al display.

Prestazioni

La scheda tecnica vede uno Snapdragon 855 con 6 GB di memoria RAM quindi gira ovviamente bene. Tutte le app, anche le più pesanti, si aprono velocemente e restano sempre fluide. Anche nel gaming si ottengono prestazioni di alto livello. L’interfaccia LG è ricca di animazioni ma non si perde la piacevolezza di utilizzo. Non siamo ai livelli di OnePlus 7 ma va comunque benissimo

Fotocamera

L’applicazione fotocamera di LG è completa e intuitiva. Troviamo la modalità ritratto e manuale e l’HDR. Ho apprezzato che l’intelligenza artificiale sia in una sezione a parte perché solitamente preferisco punta e scatta senza modifiche via software. Gli scatti sono molto rapidi. Oltre alla fotocamera principale troviamo anche la grandangolare e un teleobiettivo 2x. Comoda la possibilità di passare alla camera teleobiettivo automaticamente effettuando lo zoom. Gli scatti con molta luce sono davvero ottimi per colori e luminosità. Anche con bassa luminosità si ottengono risultati decisamente interessanti. La modalità studio permette di combinare tutti i sensori per ottenere alcuni effetti. I selfie vengono molto bene. I video arrivano al 4K 60 fps ma senza stabilizzazione, mentre a 30 è presente. Durante il mio test in FullHD, dopo una decina di minuti di registrazione, ha smesso di registrare e lo smartphone era caldo. Comunque molto belli i video con messa a fuoco e colori fedeli

Audio

L’audio stereo si comporta molto bene. Il volume alto ed elevata qualità. Presente il jack da 3, 5 mm per fortuna

Autonomia

Lg ha dotato il suo G8s di una batteria da beh 3550 mAh che dura adeguatamente. Con uso medio si arriva sempre a sera verso le 21 circa. Con uso più intenso si arriva un po’ prima ma nulla di allarmante. le ore di schermo sono circa tra le 3 e le 4. Abbiamo al ricarica wireless e quella rapida

prezzo e conclusioni

Il prezzo di listino è di 769 Euro ma si riesce a trovare già a 630 Euro. Il prezzo è alto ma, rimane uno dei top dio gamma meno costosi visto che molti modelli costano anche più di 1000 Euro. Nel complesso mi è piaciuto perché ha un bel design, è veloce, fa belle foto. Però è difficilmente preferibile ai modelli della concorrenza, perché nell’ultimo anno si sono evoluti sotto molti aspetti. Troviamo su altri smartphone notch a goccia o fori e sensori di impronte digitali sotto il display. Mentre LG ha ancora un lettore posteriore e un enorme notch. Dovendo invece scegliere un LG, questo G8s è più interessante del V50 visto il poco utile secondo display e il nuovo 5G. Poi potrei parlavi del bootloop e di come mi sono trovato male con il G4. Ma gli ultimi modelli non ne sono coinvolti, se non in qualche caso sporadico. Sicuramente se dovesse calare di prezzo sarebbe potrebbe invece essere molto interessante considerato il suo hardware di fascia alta.Grazie LG per il sample

Share This Post
Enable Notifications    OK No thanks