LG K61 Recensione

LG K61 è il modello di punta della nuova fascia media del produttore coreano. Appena mi è arrivato ho storto un po’ il naso sulle sue specifiche. Avrò cambiato idea?

Confezione

Nella confezione troviamo lo smartphone, una cover in silicone trasparente, alcuni manualetti di istruzioni e garanzia, un pin per il carrellino delle SIM, un cavetto da USB a type C e un caricatore da parete 5V 2A.

Materiali

LG K61 è interamente costruito in plastica. nonostante ciò è uno smartphone solido che non mostra segni di cedimento. Le dimensioni sono 164.5 x 77.5 x 8.4mm e il peso è di 190 grammi. Sicuramente si tratta di un prodotto grande, difficile da usare con una sola mano. Però il peso è ben distribuito. Non è molto scivoloso quindi si riesce bene ad utilizzare Il design non mi è dispiace, è in pieno stile Lg quindi facilmente riconoscibile. Troviamo la certificazione Militare che garantisce maggiore resistenza ad urti e cadute.Purtroppo sia il retro che il display raccolgono molte ditate.

Componenti

Il lato frontale è caratterizzato da un ampio display, con cornici piuttosto ridotte, interrotto solo da un foro per la fotocamera frontale da 16 megapixel. Mentre la capsula auricolare è stata inserita, insieme al sensore di prossimità, nella piccola cornice sopra il display. Peccato invece per il mento inferiore che è abbastanza pronunciato. Sul lato destro troviamo il carrellino che può ospitare due Nano SIM e una micro SD e il tasto di accensione blocco. mentre sul lato sinistro troviamo il bilanciere del volume e un tasto dedicato a Google Assistant. Mentre sul retro troviamo una quadrupla fotocamera , situata in una iconica banda orizzontale, insieme al flash LED. Al di sotto troviamo un lettore di impronte digitali, che non mi ha convinto a pieno. Infatti, seppur preciso, è abbastanza lento. Poi ci sono delle volte in cui il telefono si blocca e non si riesce a sbloccare al primo colpo. Quest’ultimo comportamento avviene sopratutto la notte con la modalità non disturbare. Inoltre assente lo sblocco facciale.

Scheda tecnica

  • Display: IPS FullVision Eye da 6.53” Full HD+ 19.5:9;
  • Processore: Mediatek MT6765 Octa-Core fino a 2.3GHz;
  • RAM: 4 GB;
  • Memoria interna: 128 GB espandibile tramite scheda SD;
  • Fotocamere posteriori: 48 MPx f/1.8 +8 ultra-grandangolare 118° f/2.2+ 2MP macro F2.4+ 5 sensore di profondità F2.4;
  • Fotocamera frontale: 16 MPX;
  • Connettività: WIFI dual band, NFC, A-GPS, Bluetooth 5.0, USB type C con OTG, jack 3,5 mm;
  • Altro: Certificazione MIL-STD-810G relativa a 6 test, Radio FM, dual SIM;
  • Sistema operativo: Android 9.0 Pie con LG UX;
  • Batteria: 4000 mAh.

Display

LG K61 presenta un display IPS, con rapporto di forma in 19.5:9, da 6,53 pollici con risoluzione Full HD. Mi ha convinto, è infatti un pannello molto luminoso da 400 Nit. Il sensore di luminosità funziona correttamente. I colori sono fedeli, e bene riprodotti. Seppur i neri non siano perfetti. Gli angoli di visione sono molto buoni. La visione sotto la luce del sole non crea alcun problema. Troviamo un piccolo foro in alto a sinistra. Mi piace e non mi disturba.

Parte telefonica

La ricezione è buona. Ho infatti agganciato sempre il segnale. Troviamo anche il 4G+. Durante le chiamate il volume è alto e l’audio è limpido. Anche in vivavoce si comporta bene. Troviamo un buon supporto dual SIM, con tre slot (2 SIM e 1 micro SD. Infatti ho apprezzato la possibilità di trasferire le chiamate sull’altra SIM, quando l’altra è impegnata in chiamata. Tramite la tendina delle notifiche si può velocemente scegliere la scheda SIM predefinita

Connettività:

Si tratta di uno smartphone con un reparto connettività molto completo. Il WI-FI dual band è veloce. Il GPS ha un fix preciso. Il bluetooth 5.0 funziona bene. Non manca la USB di type C, con supporto OTG, e il jack da 3,5mm.

Software

Sotto il lato software, questo LG K61 non mi ha convinto fino in fondo. Non tanto per l’aspetto estetico, che non mi dispiace, ma per gli aggiornamenti. Infatti troviamo la LG UX con ancora base Android 9.0 Pie. Il produttore ha promesso Android 10, ma non si sa quando. le patch di sicurezza per fortuna sono di maggio 2020. Ho trovato dei cambiamenti rispetto ad LG G8s Thinq. Infatti su K61 i quick setting hanno uno sfondo nero, anche se non si imposta la modalità scura, e quando si espandono, scendono verso il basso per aiutare l’utilizzo con una sola mano. Le impostazioni sono adesso impaginate in una unica schermata. Troviamo Smart Doctor per la pulizia e la manutenzione. Si può scegliere tra la barra di navigazione o le gesture di Android 9.0. Poi troviamo una modalità gaming per regolare alcuni parametri. Si possono duplicare alcune app di messaggistica. Su collegamenti troviamo alcune azioni associabili alla pressione di determinati tasti. Il launcher ha il drawer delle applicazioni e la pagina a sinistra con il feed di Google. Lo store di temi di LG è poco assortito, e non ho trovato niente di interessante. Le applicazioni di LG sono ben curate. Un software non dei miei preferiti, ma sprovvisto dell’ultima versione di Android.

Prestazioni

Il processore è un Mediatek di fascia bassa, un MT6765 Octa-Core fino a 2.3GHz con 4 GB di RAM. Non è sicuramente una scheggia, mi è sembrato uno smartphone per persone pazienti. E’ sempre un po’ gommoso, con apertura delle app non proprio veloce. Una volta aperte rimangono fluide e ben utilizzabili. Si riesce ad eseguire tutti i task quotidiani, ma con lentezza. I giochi leggeri girano abbastanza bene. La tastiera LG non ha la vibrazione. Si può ovviamente cambiare con tutte quelle presenti sul Play Store. Infatti con Gboard si ha un buon feed della vibrazione.

Fotocamera

Il comparto fotografico di LG K61 vede bne quattro sensori: Un principale da 48 Mpx con f/1.8, una 8 Mpx ultra- grandangolare 118 gradi, una 2 Mpx macro e una 5 Mpx per l’effetto di profondità. L’applicazione fotocamera è la classica di Lg, semplice da utilizzare ma con abbastanza opzioni. L’apertura dell’app è piuttosto lenta. Lo scatto non è velocissimo ma usabile. Mentre la navigazione tra le varie modalità di scatto è troppo lento. In condizioni di buona luce le foto vengono bene, nitide ma con colori un po’ spenti. La grandangolare fa bene il suo lavoro, senza distorsione. Le macro vengono bene. Mentre l’effetto bokeh scansiona abbastanza bene. Al calare del sole la qualità peggiora e si fa fatica ad azzeccare uno scatto. I video arrivano al 1080p30 frame per secondo. Non mi hanno convinto con colori smorti e assenza di stabilizzazione. I selfie sono invece nella media.

Audio

Troviamo un volume alto e una buona qualità. Presente il jack da 3, 5mm . Con cuffie cablate si può utilizzare il Audio 3D surround DTS-X per migliorare la qualità audio.

Autonomia

Troviamo una capiente 4000 Mah che garantisce uana autonomia nella media. Con uso medio intenso si arriva sempre in tarda serata con un 20% e 4 ore e mezzo o 5 di schermo attivo. Con uso più leggero non si riesce mai ad arrivare oltre. Mentre con uso molto intenso, quasi tutto 4G, si arriva verso le 21.

Conclusioni

LG K61 costa 299 Euro di listino, e attualmente anche su Amazon. Essendo in commercio da qualche giorno, ancora non ci sono offerte particolari. A chi consigliare questo smartphone? Sicuramente per tutte quelle persone che lo utilizzerebbero per operazioni semplici come telefonate, messaggi, Whatsapp, Facebook e qualche foto. Magari per chi compra ancora solo in negozio, e non vuole assolutamente uno smartphonedi qualche produttore cinese, ma nutre maggiore fiducia in LG. Anche se un LG G8s non costa molto di più. Per tutti gli altri nel mercato potete trovare nella stessa fascia di prezzo, alternative di livello superiore. Qui trovate i migliori smartphone sotto i 300 Euro. Ringrazio LG per il sample. fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti!

Share This Post