Moon Plug auricolari Black Moon recensione – auricolari cloni Airpods

Black Moon sono gli auricolari del brand Moon Plug che si propongono come alternative economiche alle Air Pods 1 di Apple. Vediamo se fanno a caso vostro

Confezione

Il prodotto arriva in una confezione minimal di cartone. All’interno troviamo gli auricolari Moon Plug con la custodia di ricarica, un foglietto illustrativo e un cavetto di ricarica da USB a lightning.

Materiali e componenti

Sia gli auricolari che il case sono costruiti in plastica ma di buona qualità. Anche la cerniera mi è sembrata molto solida, senza mostrare segni di cedimento. Il case presenta un coperchio con apertura magnetica. Sul lato frontale troviamo un LED RGB utile a indicare la carica residua e se la ricarica è in corso. Sul retro troviamo un pulsante fisico per abilitare la modalità pairing. Mentre sotto il case troviamo la porta lightning di ricarica. Gli auricolari sono in stile Airpods quindi non in-ear. Sul retro di ciascuno di essi troviamo una area touch, che permette di mettere in play-pausa, rispondere o rifiutare chiamate e attivare l’assistente vocale. I comandi funzionano correttamente. Mentre rimuovendo gli auricolari si metterà in pausa l’audio, e ripartirà rimettendo gli auricolari nelle orecchie. Mi sono sembrati auricolari comodi, che rimangono abbastanza stabili negli orecchi. Rimane questione di gusti, perché c’è chi preferisce gli in-ear e a chi no.

Audio

la qualità audio mi ha soddisfatto. Troviamo un volume alto e un suono abbastanza limpido. Le tonalità medie e alte sono ben bilanciate. Mentre i bassi sono presenti, e li ritengo belli corposi. Una cosa che non mi è piaciuta, è invece il rimbombo che si sente su alcune tracce audio, come alcuni video e podcast. Qui dipende molto dalla qualità audio della registrazioni. Ho trovato maggiore rimbombo in video con audio scadente. Mentre con la musica non si sente. Infine in chiamata non ho riscontrato problemi. Infatti i miei interlocutori mi hanno sempre sentito correttamente. L’audio è sempre sincronizzato con il video.

Connettività

Il paring si attiva premendo il pulsante situato sul retro. Una volta fatto ciò, basta rimuovere gli auricolari dal case per frale connettere. una volta rimosse, invece, termina la connessione. Gli auricolari integrano il chip W1 di Apple. Questo permette sui dispositivi Apple di far apparire un pop-up quando si rimuovono gli auricolari dal case. Questo avviso informa quando vengono rilevati gli auricolari da abbinare oppure, se già configurati, di visualizzare la carica residua del case e degli auricolari. Mentre se utilizzate Android ci sono app simili che simulano questi pop-up. Il bluetooth è in versione 4.2, non l’ultimo 5.0, che funziona bene. Però alcune volte non avveniva il pairing oppure solo di uno dei due auricolari. Oppure sono connesse e non arriva l’audio.

Autonomia

Con una singola ricarica di entrambi gli auricolari si possono ottenere circa 2 ore di utilizzo. Però riponendoli nel case quando non si utilizzano, si possono raggiungere circa 12-13 ore. La ricarica avviene tramite cavo lightning, peccato per l’assenza di una USB di tipo C. Troviamo il supporto alla ricarica wireless ma non mi ha affatto convinto. Infatti è troppo sensibile, e bisogna centrare il punto giusto con grande precisione. Quindi alla fine ci ho sempre rinunciato.

Prezzo e conclusioni

Questi auricolari sono disponibili, nelle colorazione bianco o nera, sul sito ufficiale Moon Plug a circa 49 Euro. Consiglio questo prodotto per chi cerca delle alternative a buon prezzo alle AirPods di Apple. La colorazione nera poi mi piace, perché si differenza maggiormente. Mentre non le consiglio per chi cerca audio di fascia alta o grande affidabilità, un aspetto che meno mi ha convinto. Ringrazio Moon Plug per avermi fornito un campione,

acquista su sito ufficiale: link

Share This Post
Change privacy settings
Enable Notifications    OK No thanks