Xiaomi Mi 9T recensione

Xiaomi Mi 9T é uno degli smartphone del produttore cinese che é stato considerato un best-buy da molti. Sarà davvero così?

Confezione

Nella confezione troviamo lo smartphone, una cover nera in plastica dura, un caricatore da parete, un cavo da USB a type C, il pin per aprire il carrellino e manualettistica varia.

Materiali

lo smartphone ha una ottima qualità costruttiva. Infatti troviamo il frame in metallo e il retro bombato in vetro. Il design è accattivante grazie alla colorazione blu e a quella nera. Il peso è di ben 191 grammi ma è ben bilanciato. Rimane poi uno smartphone grande, difficile da utilizzare ad una sola mano ma anche scivoloso se non utilizzato con una cover

Componenti

Sul lato frontale troviamo il display da 6,39 pollici senza alcuna interruzione ma con sensori di luminosità e prossimità e capsula di sistema sopra di esso. Sul lato destro troviamo il bilanciere del volume e il rosso tasto di accensione e blocco. Sul lato superiore troviamo la fotocamera con sistema Pop-up che integra un led che si illumina mentre si carica lo smartphone. Un altro LED é presente anche al suo interno e si attiva quando si estrae la camera. L’apertura sembra solida e in questo breve periodo di prova non ha mostrato alcuna criticità. Sullo stesso lato troviamo il jack da 3,5 mm e un microfono. Infine sul retro dello smartphone troviamo una tripla fotocamera con flash led.

Sistemi di sblocco

I sistemi di sblocco di questo smartphone troviamo il lettore di impronte digitali sotto lo schermo e lo sblocco facciale. Il primo é molto comodo, per via della sua posizione naturale, ma anche preciso e veloce. Infatti si riesce sempre a sbloccare lo smartphone in modo rapido. Mentre lo sblocco facciale é a sole due dimensioni quindi non é il massimo della sicurezza. Poi bisogna attendere qualche secondo in più per fare in modo che la camera sia estratta. Mi é capito di fare quasi prima a inserire il PIN che la camera a uscire dallo smartphone e riconoscermi

Scheda tecnica

  • Display: 6,39″ AMOLED FullHD+;
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 730 octa-core con GPU Adreno 618;
  • Memoria interna: 64 o 128 GB non espandibile
  • RAM: 6 GB;
  • Fotocamere posteriori: 48 MP f/1.75 + 8 MPx con teleobiettivo zoom ottico 2x f/2.4 + 13 MPx ultra-grandangolare 128,4 °;
  • Fotocamera anteriore 20 MPx f/2.2 a pop-up
  • Connettività: WIFI dual band, NFC, GPS,Bluetooth 5.0, dual SIM, 4G, USB Type C 2.0 con OTG;
  • Sistema operativo: MIUI 11 con Andoid 9.0 Pie
  • Batteria: 4000 mAh.

Display

Il display AMOLED da 6,39 pollici con risoluzione Full Hd+. Si tratta di un pannello ottimo molto luminoso, con colori fedeli e ottimi angoli di visione. La luminosità automatica funziona bene anche se a volte é un filo basso. Troviamo un always on display molto personalizzabile ma con icone delle notifiche appena visibili.

Ricezione e connettività

La ricezione è molto buona in ogni condizione di utilizzo. Troviamo il supporto del 4G+ ma non il VoLTE. L’audio in chiamata è alto e si sente bene. Il mio interlocutore mi ha sempre sentito senza alcun problemi.

Lato connettività troviamo il WI-FI a doppia banda che funziona correttamente. Mentre il bluetooth 5.0 non presenta problemi. Molto bene anche NFC e GPS. Troviamo anche il jack da 3, 5 mm e la porta USB Type C 2.0 con supporto OTG.

Software

A bordo di Xiaomi Mi 9T troviamo la Miui 11 basata su Android 9.0 Pie e le patch di novembre 2019. La nuova inrerfaccia non è uno starvolgimento ma fornisce diversi ritocchini che erano necessari. Per esempio il nuovo font Milan pro ma anche molti menù delle impostazioni che ora sono stati razionalizzati. Dovrebbe arrivare anche un launcher con il drawer ma è questione di settimane. Ho comunque apprezzato la possibilità di cambiare la griglia senza dover mettere la MIUI Eu. L’always on display ha molti nuovi temi anche se pecca in quanto a visibilità di notifiche. Speriamo che arrivi Android 10 a breve.

Prestazioni

Lo Snapdragon 730 con Adreno 618 e 6 GB di Ram è una ottimo abbinamento. Il processore nell’uso quoditiani va benissimo, l’apertura delel app è rapida e girano tutte molto fluide una volta avviate. Anche nel gaming se la cava molto bene. Si nota la differenza con un 855? Se si mettono accanto due device, uno con 730 e uno coin 855 un minimo di differenza si nota ma noN n nell’utilizzo quotidiano. La ram è 6 gb ed è più che adegiata. Si scrive bene con gboard.

Fotocamera

L’applicazione della fotocamera è facile da utilizzare ma con varie modalità . La modalità da 48 megapixel scatta a risoluzione massima per poter zoomare senza perdere dettagli. Sennò la modalità normale Unisce i pixel per scattare a 12 megapixel per avere maggiore luminosità. Gli scatti sono veloci e possono usufruire della intelligenza artificiale.Gli scatti con molta luce sono ottimi per notidezza e livello di dettagli. Con il calare della luce va molto bene ma si nota il gap con alcuni top cameraphone . Nonostante ciò in genrale convincono. Le grandangolari non hanno distorsione. Lo zoom ottimo 2x ha una buona qualità. i selfie sono convincenti. Mentre i video sono ben stabilizzati digitalmente e hanno una buona resa

Audio

Si comporta molto bene anche in ambito audio multimediale. Il volume è molto alto e si sente piuttosto bene. Troviamo anche un pò di bassi. Non manca il jack da 3, 5 mm e la radio FM.

Conclusioni

Il prezzo di listino è di 329 Euro ma con la svalutazione e le varie offerte si trova facilmente tra i 280 e i 300 Euro dall’Italia. Mi 9T mi è piaciuto molto per il suo display senza interruzioni, la camera a pop-up, le prestazioni e la batteria. Conviene Mi 9T o la sua versione Pro? Se potete aggiungere la differenza meglio il Pro con Snapdragon 855, sennò anche questo con 730 va benissimo. Ringrazio Xiaomi Italia per il sample.

Share This Post
Enable Notifications    OK No thanks