Huawei P Smart 2019 – recensione

Huawei P Smart 2019 è il successore del P Smart dello scorso anno. Migliora vari aspetti e lo rende un prodotto più interessante. Mi sarà piaciuto?

Confezione

Si tratta della classica confezione del produttore cinese con smartphone, cavi dati USB a Micro USB, un caricatore 5V 2A, un paio di auricolari economici, il pin per aprire il carrellino e un manualetto di istruzioni.

Materiali ed ergonomia

Huawei per questo medio di gamma ha deciso di tornare all’utilizzo della plastica. Non è un problema visto che comunque lo smartphone è solido e maneggevole, pur mantenendo un ampio dispay borderless con un notch a goccia. Il retro, che presenta una stondatura, ha comunque un bell’effetto riflettente a specchio, seppur sia poco oleofobico


Componenti

Il display è un 6,2″ con un notch a goccia contenente capsula auricolare, sensore di luminosità. Mentre il led di notifica è situato al di sotto. Sul lato destro troviamo il bilanciere del volume e il tasto di accensione blocco. Su quello superiore troviamo il carrellino e il microfono. Mentre su quello inferiore il jack da 3,5 mm, un microfono, la micro USB e uno speaker di sistema. Sul retro troviamo
la dual camera, sensore da 13 MPx più 2 MPx per effetto bokeh, e un
lettore impronte rapido e preciso.

Scheda tecnica

Display

Il display è un IPS fullHD+ da 6,2″. Si tratta di un buon pannallo con colori fedeli e una buona resa. La luminosità è alta e si vede bene sotto la luce del sole. il sensore di luminosità fa il suo lavoro.Gli angoli di visione sono buoni da IPS. Il notch a goccia mi piace perchè non dà fastidio e lascia molto spazio per le icone delle notifiche sulla status bar.

Parte telefonica e connettività

Buona la ricezione. Infarti ho sempre avuto 4G+ senza nessun tipo di problema. Buono l’audio in chiamata, sia in capsula che da speaker di sistema, dal punto di vista del volume e della qualità. Non manca il supporto al dual SIM

Dal punto di vista connettività P Smart 2019 ha quasi tutto. Wifi dual band, NFC,  Bluetooth 4.2 e GPS. Peccato dover rinunciare alla comodità di una USB di tipo C

Software

Huawei P Smart 2019 è il primo smartphone che provo con la nuova EMUI 9, l’interfaccia del produttore cinese basata su Android 9.0 con le patch di sicurezza di gennaio 2019. Rispetto alla versione precedente è una leggera rivisitazione con alcune semplificazioni. Dal punto di vista estetico continua a non convincermi. Mentre come funzionalità ne troviamo a centinaia. Il launcher è rimasto lo stesso con il drawer attivabile, le gesture e i temi. Non mancano le app gemelle, la gestione dei permessi, le gesture e le statistiche sull’utilizzo delle applicazioni. Riceverà probabilmente Android Q ma non subito.

Prestazioni

Il Kirin 710 sul P Smart plus mi aveva colpito positivamente per le buone prestazioni che offriva. Su questo modello invece, ho notato una maggiore pastosità e parecchi rallentamenti. Potrebbero essere dovuti ai soli 3 GB di RAM, che effettivamente non riescono a tenere applicazioni in background per abbastanza tempo.Comunque in generale è usabile e si riesce a usare tutte le applicazioni principali dopo qualche secondo di attesa. Nel gaming se la cava abbastanza bene. Confido in aggiornamenti software perché Huawei ha bisogno di tempo per migliorare i propri device.

Fotocamera

L’applicazione fotocamera è la classica di Huawei senza grosse novità. E’ semplice da utilizzare e gli scatti sono abbastanza rapidi. Abbiamo l’intelligenza artificiale, la modalità HDR purtroppo separata e la modalità ritratto.

Gli scatti con molta luce vengono bene con buoni dettagli e ben luminose. Mentre al calare del sole si nota più rumore video e sarà più difficile ottenere scatti validi per uso che va oltre l’uso social. I selfie vengono comunque bene e anche l’effetto bokeh non è male. i video vengono bene sia per messa a fuoco che zoom ma bisogna accontentarsi della stabilizzazione digitale.

Audio

L’audio ha un volume alto e si sente bene, anche se mono. Per fortuna non manca la Radio FM ne il jack da 3,5 mm

Prezzo

Il prezzo di listino é di 250 Euro, però alcune volte si riesce a trovare su Amazon interno ai 190 e 180 Euro.

Conclusioni

Huawei P Smart 2019 é uno smartphone completo che migliora alcune carenze dei precedenti modelli come il WiFi Dual Band, l’NFC e i 64 GB di memoria interna. Mentre mi è dispiaciuto trovare delle prestazioni non all’altezza per la fascia di prezzo. E la EMUI seppur si sia aggiornata ancora non mi convince a livello grafico.
Comunque lo consiglio per chi cerca uno smartphone moderno e completo, se non cercate un medio di gamma molto prestante.Grazie Huawei Per il sample

Share This Post
Enable Notifications    OK No thanks