Aukey Ksound EP-K01 recensione

Di recente ho provato gli auricolari True Wireless EP-K01 di Ksound, un marchio che fa parte della famiglia Aukey. Sono validi come gli altri prodotti della casa cinese?

Confezione

Gli auricolari arrivano in una compatta scatola di carta. Al suo interno gli auricolari sono contenuti nel loro case di ricarica. Troviamo anche dei gommini di ricambio, un cavetto da USB a type C, un manualetto illustrativo e un cartoncino sulla garanzia.

Materiali

Come la maggior parte delle full wireless del mercato, troviamo un case di ricarica in plastica. Però mi è sempre risultato solido e ben costruito. Anche la chiusura magnetica si è sempre rivelata capace di resistere. Sul retro di esso troviamo una porta USB di tipo C, presenza da non sottovalutare. Mentre sul lato opposto sono situati quattro LED bianchi, utili a visualizzare la carica residua del case sia durante l’utilizzo che durante la ricarica. Gli auricolari si inseriscono sempre velocemente e al primo colpo. Questi sono sempre in plastica, ma resistenti. Sul retro di ciascuno di essi troviamo una area dedicata ai comandi touch. Infatti permettono di mettere la musica in pausa e cambiare traccia. Troviamo poi una voce guida femminile, seppur in inglese, ma non troppo robotica. Non manca la resistenza da sudore e schizzi d’acqua. Come design non sono proprio originali, ma non mi dispiacciono. Forse avrei scelto un case un filo più piccolo

Audio

Gli auricolari sono di tipo in-ear, quindi qui è questione di gusti. Io ho sempre apprezzato la presenza di gommini, ma ci sono persone che proprio non li sopportano. Mi sono sembrati molto comodi, e anche dopo diverse ore di utilizzo non mi hanno causato alcun fastidio. La forma in-ear permette di ridurre passivamente un pò di rumore esterno, ma non troviamo alcuna soppressione attiva. Una sistemata ogni tanto bisogna darla ma non scivolano via come alcuni modelli dei competitor. Troviamo un volume molto alto, ma anche la qualità audio mi ha assolutamente convinto, grazie ai driver dinamici da 6 mm. Infatti il suono è limpido e corposo, senza distorsioni impostando il volume al massimo. Riguardo i medi e gli alti mi sono sembrati nella norma, ciascuno dove dovrebbe essere. Anche i bassi mi sono sembrati abbastanza convincenti. Non sono spacca timpani ma vanno più che bene. Durante le mie telefonate di test, i miei interlocutori mi hanno sempre sentito bene, almeno in assenza di troppo rumore ambientale. Questi Ksound si comportano bene anche durante la visione di video e film, infatti non troviamo alcuna fastidiosa latenza tra audio e video.

Connettività

Aukey ha inserito il bluetooth 5.0 in questi auricolari. La connessione è veloce e non soffre di alcuna disconnessione. Appena si estraggono dal case, gli auricolari si connettono rapidamente all’ultimo dispositivo utilizzato, se disponibile nei paraggi. Appena si inseriscono nel case, invece, termina immediatamente la connessione.

Autonomia

Aukey garantisce cinque ore di utilizzo continuativo con una sola carica degli auricolari . Però dai miei test non sono riuscito a superare le quattro ore. Però il case contiene una batteria da 420 mAh che permette di caricarle diverse volte. Infatti riponendo i Ksound nel case quando non utilizzati, si possono raggiungere tra le 10 e le 15 ore di utilizzo complessivo. Quindi autonomia nella media.

Conclusioni

Ksound EP-K01 sono disponibili su Amazon a poco meno di 36 euro. Un cifra invitante per degli auricolari convincenti. Mi sono piaciuti perchè molto comodi, per la qualità audio e l’autonomia. Ringrazio Aukey per il sample

Share This Post
Enable Notifications    OK No thanks