Samsung Galaxy Note 9 recensione

Galaxy Note 9 è l’ultimo modello della serie Note di Samsung, S-Pen bluetooth batteria piu grande tra le novità principali. Mi è piaciuto moltissimo, ma vi dirò perché nella recensione:

Unboxing

Nella confezione troviamo lo smartphone, un caricatore da parete 5v 2A rapido, un cavo dati USB a type C, un paio di auricolari in-ear della AKG come quelli di S8, un adattatore da micro USB a type c, un adattatore da USB a type C, il pin per aprire il carrellino e manualetti vari.

Design e materiali

Mi piace moltissimo il design, frame in metallo e retro in vetro. Come deisgn riprende quello di Note 8 quindi un S8 con diagonale di display maggiore e forma più arrotondata in modo da avere maggior spazio per utilizzare la s-pen. E’ grande e difficile da usare ad una mano ed è un pò scivoloso.
Sopra il display da 6,4″ troviamo una fotocamera da 8 megapixel, i sensore di luminosità e prossimità e un led di notifica e lo scanner dell’iride.

Scansione intelligente

Un delle novità introdotte con S9 e S9+ è la scansione intelligente ovvero la combinazione di scansione dell’iride e sblocco facciale. Rispetto ad S8 è più veloce e in teoria più sicuro visto che il passaggio da una scansione all’altra è immediata e quindi più difficile da ingannare.

Componenti
Sul frame destro è situato il tasto di accensione/blocco, mentre a sinistra il bilanciere del volume e il tasto bixby.
Sulla cornice superiore troviamo il carrellino per due nano sim o una nano sim piu una scheda Sd. mentre su quello inferiore troviamo il jack da 3,5mm, la porta type C, un microfono, uno speaker di sistema e  lo slot per la nuova S-pen.
Infine sul retro fotocamera formata da due sensori da 12 megapixel, uno con apertura che può variare da 1.5 a 2.4 e uno con f/2.4 per lo zoom. Troviamo anche un flash LED. il lettore di impronte è situato sotto la fotocamera in posizione comoda ed è molto veloce e preciso.

Vediamo le specifiche tecniche:
Display: 6,4″ Super Amoled dual EDGE, QuadHD+
Processore: Samsung Exynos 9810 Octa-core da 2.7 Ghz
RAM: 6 /8  GB
Memoria: 128 \ 512 GB espandibile con Micro SD fino ad 1 TB
Fotocamere posteriori: 12 Megapixel apertura 1.5/2.4 + 12 megapixel f/2.4 con zoom 2x
Fotocamera anteriore: 8 megapixel  f/1.7
Connettività: 4G+, Wifi dual Band, NFC, GPS, Bluetooth 5.0, dual SIM
Sensori: Accelerometro, Barometro, Sensore impronte digitali, Giroscopio, Campo magnetico, Sensore Hall, Sensore HR, Sensore dell’iride, Sensore di pressione, Sensore di prossimità, Sensore di luminosità RGB
Sistema operativo: Android 8.1 Oreo con Samsung Experience 9.5
Batteria: 4000 mAH con ricarica rapida e wireless

Display

Abbiamo un fantastico super AMOLED da 6,4″ Full HD+. Molto luminoso e con colori saturi ma fedeli. Buona la luminosità automatica e gli angoli di visione. I bordi edge sono poco accentuati e seppur belli esteticamente non trovo utili i pannelli che permette di aprire. Presente l’ottimo Always on Display che è sempre personalizzabile.

Audio e ricezione

L’audio in chiamata è alto e confortevole. Ricezione molto buona. iL WIFI dual band è veloce e stabile, GPS preciso e buono il bluetooth. Presente l’NFC che può essere utilizzato per i pagamenti contact-less sia con Samsung Pay che Google Pay.

S-pen

E’ la famosa penna proprietaria di Samsung che sfrutta un digitalizzatore Wacom sotto il display. Una volta estratta compare un menù che permette di selezionare alcune funzioni oppure si può impostare l’apertura di Samsung Notes. E’ anche presente la possibilità di attivare la modalità di presa appunti a schermo spento per poter prendere note rapidamente. Permette di prendere appunti, disegnare e firmare anche documenti. Oltre a questo funge da cursore, selezionare un’area del display, realizzare gif animate, prendere appunti su uno screenshoot di quello che stavamo facendo e addirittura visualizzare la traduzione delle parole selezionate dalla penna. La novità della penna del Note 9 è la funzione bluetooth che grazie ad una batteria a condensatore (un minuto di ricarica consente un utilizzo dia diverse ore) consente di utilizzare il pulsante della penna come telecomando per scattare foto oppure scorrere immagini e presentazioni.

Software

Abbiamo la completissima Samsung Experience 9.5 basata su Android 8.1 Oreo che si aggiornerà nei prossimi mesi a Pie.
Abbiamo il classico launcher con il drawer a scorrimento dal basso, l’assistente vocale Bixby a sinistra di cui manca ancora la lingua italiana. Le impostazioni sono completissime. Non manca Samsung Knox con la sua area personale, la modalità d’uso ad una mano,gli account doppi per le app di messaggistica e la modalità gaming. La novità di Note 9 è la possibilità di utilizzare Dex la modalità desktop di Samsung utilizzando un semplice hub Type C rispetto alla base precedentemente richiesta. Seppur sia uscito di recente, Note 9 ha gia qualche custom ROM, speriamo posso evolversi bene il modding seppur la presenza di Knox.

Prestazioni

Le prestazioni sono davvero ottime grazie al processore Exynos 9810 cota-core. L’apertura delle app è velocissima e girano alla meraviglia. Sicuramente smartphone più veloci ci sono ma questo non ha grossi problemi. Finalmente abbiamo 6 GB di RAM che ormai sono il minimo per un top di gamma. Io ho provato addirittura quella da 8/512 GB che non mi ha mai lasciato vedere una chiusura di un’applicazione. Ottimo anche il reparto gaming evidenziato dal produttore con la disponibilità in esclusiva al momento del lancio di Fortnite per Android. Con la tastiera Samsung si scrive bene

Fotocamera

Come su S9+ troviamo un sensore da 12 megapixel con la possibilità di variare l’apertura in automatico tra f71.5 e 2.4 in modo da far entrare più o meno luce. E’ anche possibile fare la variazione manualmente. Il secondo sensore è invece un 12 megapixel f/2.4 con zoom ottico 2x.
L’applicazione è la classica di Samsung con però l’intelligenza artificiale nella scelta della scena.Abbiamo poi la modalità manuale e gli AR Moji che li trovo seppur simpatici praticamente inutili.
1Gli scatti in diurna sono eccezionali sia per resa cromatica che per ii dettagli. Siamo ai massimi livelli.
Anche con poca luce gli scatti sono ottimi e privi di rumore. Anche se la concorrenza agguerrita di Huawei dà del filo da torcere al produttore coreano.I video arrivano fino al 4k e sono ben stabilizzati e garantiscono una buona messa a fuoco e una resa corretta. Carini i video in super-slomo che rispetto ai Sony sono più intuitiv8 perchè basta premere e lo smartphone registra tutto in automatico. Permette anche di aggiungere una musica in sottofondo.
Ottimi anche i selfie con un buon effetto bokeh

 


Audio

L’audio è stereo e ha un volume alto e limpido grazie al DAC dedicato. Ottima la presenza del jack da 3,5 mm .Assente la RADIO FM.

Batteria

Finalmente abbiamo una 4000 mAh su uno smartphone Samsung ma i risultati non sono quelli che mi aspettavo. Con uso medio/ intenso si arriva a sera verso le 20/22 con il 20% ma con solo 3/4 ore di schermo. Invece con uso molto intensivo verso le 17/18 sarà comunque da ricaricare. Vengono comunque incontro la ricarica wireless e quella rapida.

Prezzi:

Di listino la variante da 6/128 Gb costava ben 1030 euro e quella da 8/512 si arrivava circa a 1200 Euro, Prezzi troppo alti. Però lo street price e la svalutazione ci aiutano a portarci a casa un Note 9 nella variante 128 GB intorno ai 7-800 Euro mentre la variante top tocca ancora i 1000 Euro o poco meno.
128 GB
link: https://amzn.to/2QxFeKy
512 GB:
link: https://amzn.to/2Q5LppD

Conclusioni:

Mi è piaciuto moltissimo questo Note 9! la s-pen la uso pochissimo ma alcune volte può far comodo essendo nel suo comodo slot. Ma nel complesso mi piace la forma squadrata, le buone prestazioni e la fotocamera eccellente. E finalmente una autonomia che mi porta a sera con una uso medio. Lo comprerei!
Grazie samsung per il sample.

Guarda la video anteprima:

Share This Post
Enable Notifications    OK No thanks